Chit-Chat

Marketing 21 Apr 2021
Valeria Mazzari

The Instagram dilemma: è ancora possibile raggiungere il proprio target con il nuovo algoritmo?

L’algoritmo di Instagram è cambiato tantissimo nell’arco degli anni. Quando è stato lanciato, il suo principale obiettivo era permettere agli iscritti di postare le foto più belle delle proprie giornate. Era una soluzione efficace per permettere agli utenti di mostrare i ricordi più memorabili delle ultime vacanze agli amici. Era, insomma, il social perfetto per tutti gli appassionati di fotografia. 

Oggi Instagram è ancora tutto questo ma è, soprattutto e prima di tutto, il canale ideale per far crescere un business, anche con il nuovo algoritmo!

Ma quali sono, nello specifico, le principali nuove regole dettate da Instagram per continuare ad avere successo sulla piattaforma?

Partiamo da un presupposto: come ogni social network, il principale obiettivo di Instagram è quello di far sì che i propri iscritti passino quanto più tempo possibile navigando e compiendo azioni sulla piattaforma.

Non a caso, dal 2021, l’algoritmo ha iniziato a dare più visibilità a tutte le pagine e ai Creators che riescono a tenere  più a lungo gli utenti su Instagram. In concreto ciò che, secondo l’algoritmo, influenza maggiormente la durata dell’attività degli utenti collegati è:

  • Il salvataggio dei contenuti: ogni volta che un utente salva un contenuto su Instagram si presuppone che in un secondo momento, quello stesso utente, tornerà sulla piattaforma per ricontrollare quanto salvato. 

Il tempo speso online, così, si amplificherà.

  • La condivisione dei contenuti in Direct: grazie a questa azione molto rapida e semplice, gli utenti non solo dilatano il proprio tempo sulla piattaforma ma riescono anche a far sì che ulteriori persone aprano la app per visualizzare il messaggio ed eventualmente anche per rispondere.
  • Il passaggio da TikTok a Instagram: condivisioni e salvataggi dei contenuti riescono a mantenere gli utenti più a lungo sulla app di Facebook. I link inseriti nelle bio di TikTok che rimandano alle pagine Instagram sono, però, altrettanto apprezzate dall’algoritmo. Questa azione, infatti, non solo determina l’entrata degli utenti sulla app ma include anche l’uscita dall’app rivale… quale migliore scenario per Instagram? 

Insomma, a Instagram oggi i likes non interessano più granchè. La linea di base da seguire per creare nuovi contenuti e definire un piano editoriale efficace, però, rimane la stessa: è fondamentale postare in modo regolare qualsiasi tipo di contenuto supportato dal social. La qualità rimane, in ogni caso, più importante della quantità perchè le stories, i reels, i post e le IGTV devono piacere e coinvolgere immediatamente gli utenti. 

Nel caso in cui i post non risultino coinvolgenti, infatti, riceveranno poche condivisioni e salvataggi da parte dei followers. In questo caso, la pagina non riuscirà a ottenere una buona visibilità e, molto probabilmente, non sarà presente nella sezione “Esplora” della piattaforma.

Esiste, però, un modo per assicurarsi contenuti idonei a conquistare sia i followers che l’algoritmo? Secondo Ben Sailer (Inbound Marketing Manager di CoSchedule), per rendere i contenuti Instagram condivisibili e salvabili, è necessario che ognuno di questi riesca a raccontare agli utenti una storia credibile e sviluppata attraverso un inizio, un corpo e una chiara conclusione. 

Un buono storytelling, anche nel 2021, può quindi risultare la principale chiave di successo di una pagina Instagram e il perfetto trampolino di lancio di un business nel mercato.

Insomma, ogni imprenditore e Creator che approda su Instagram e vuole ottenere validi risultati grazie a questo social, dovrebbe concentrarsi principalmente sull’ideazione di contenuti che gli utenti potrebbero essere interessati a condividere. 

Infine, come ultimi consigli per rendere l’algoritmo un alleato e non più un nemico vale la pena menzionare alcune altre buone pratiche

  • Utilizzo di hashtag. In tal senso è importante selezionare hashtag popolari ma sempre in linea con il brand oppure gli utenti che arriveranno sul contenuto tramite un hashtag non coerente, tendenzialmente, non avranno un’esperienza positiva.
  • Organizzazione di contest. Stando a un’analisi di Neil Patel i contest possono incrementare anche del 70% i follower totali di una pagina. Lanciare periodicamente contest a premi o Giveaway su Instagram potrebbe quindi essere una soluzione perfetta per i business che intendono ampliare il proprio bacino di utenti.
  • Pubblicazione di Reels. Instagram sta puntando molto sull’ultimo formato che ha rilasciato, quello “ispirato” a TikTok. Ancora in pochi stanno utilizzando i Reels, perciò Instagram fornirà più notorietà a chiunque le utilizzi. 

In conclusione, se una pagina sarà in grado di tenere gli iscritti incollati a Instagram, sarà prontamente premiata attraverso maggiore notorietà. Maggiore notorietà implica anche maggiore successo e, di conseguenza, maggiori conversioni e vendite….e anche l’ultimo Instagram Dilemma è così risolto!