Chit-Chat

Marketing 27 Giu 2019
Luca Amici

Interests Framework: come profilare in modo profittevole il tuo cliente su Facebook

Il successo di una strategia di advertising dipende prima di tutto dalla corretta profilazione del potenziale cliente. Definire le varie Buyer Personas permetterà al Brand di comunicare solo con gli utenti realmente interessati al prodotto/servizio risolvendone esigenze e dubbi specifici fin dal primo contatto, come ad esempio un’ad su Facebook.

Facebook ci offre 3 principali opzioni di Targeting:

· Audience personalizzati (lista mail, interazioni, visite a sito web)

· Pubblici simili (creati partendo dalle audience personalizzate)

· Targeting per Interessi

Se il tuo Business è agli inizi o non dispone ancora di una sufficiente presenza online, utilizzare i primi 2 pubblici per creare awareness sul web potrebbe non essere la soluzione migliore. Di fatto i pubblici simili necessitano di un’audience di partenza di 1000–5000 utenti e non è detto che la fonte di questi sia di qualità.

Rimane quindi il targeting per interessi. Ma prima di tutto: cosa sono gli interessi?

Come funziona l’algoritmo di profilazione di Facebook?

Molte persone pensano che Facebook profili i suoi utenti in base alle informazioni contenuto nel profilo o nelle pagine a cui si è lasciato un mi piace.

Beh è vero… o meglio, è vero in parte. Ogni tipo di interazione (come commenti e condivisioni), il tempo trascorso davanti a un video o ad un’immagine e persino l’argomento dei post commentati sono criteri di profilazione per Facebook.

Se accedi a Facebook da Roma e un’ora dopo accedi da Milano, Facebook capisce che hai preso un aereo per raggiungere quella destinazione, e se quest’evento accadesse più volte in un mese il Machine Learning della grande “F blu” ti catalogherebbe come viaggiatore frequente.

Bene, queste informazioni sono preziosissime poiché ci permettono di identificare il nostro potenziale cliente attraverso i suoi tratti caratteriali e le sue abitudini di vita.

Non dobbiamo dimenticare che Facebook è pur sempre un social network: gli utenti non si trovano sui social perché sono interessati, perché alla ricerca di un prodotto specifico, ma per rilassarsi, divertirsi, relazionarsi ed informarsi.

Interests Framework: lo strumento per profilare correttamente il tuo potenziale (e futuro) cliente

Prima di tutto è necessario definire la propria buyer personas. Se ancora non sai come creare in modo efficace delle buyer personas, ti consiglio di leggere questo articolo: bit.ly/comecrearebp

Una volta create le buyer personas, possiamo utilizzare questa tipologia di framework per creare i nostri pubblici su Facebook, assicurandosi che gli interessi che evidenziarai saranno effettivamente presenti nella barra della targettizzazione dettagliata del Business Manager di Facebook.

Image for post

Possiamo facilmente intuire cosa inserire nelle prime 4 colonne, mentre la quinta voce potrebbe essere difficilmente interpretabile. Vediamola insieme.

Per “interessi contestuali” si intendono tutti quegli interessi semanticamente correlati alla tua attività. Poniamo il caso che tu abbia un e-commerce di prodotti di animali. Interessi contestuali potrebbero essere “toelettatura”, “cibo per animali domestici” o “dog food”.

Per ogni colonna creeremo un adset e lo inseriremo all’interno di una campagna CBO (Campaign Budget Optimization). Sarà Facebook a ripartizionare il budget in modo da aver il maggior rapporto costi/benefici!

Caso pratico: come applicare il Framework al tuo Business

Cliente: catena di centri estetici specializzati in trattamenti di bellezza per il viso.

Essendo il servizio hight-ticket, si è cercato attraverso gli interessi di raggiungere la nicchia dei cultori della bellezza, scremando un pubblico più “generalista”.

Utilizzando il framework si è raggiunto questo risultato:

Image for post

Bene, ora sei pronto a lanciare la tua campagna!

NOTA BENE:

1) Accertati che l’audience di ogni gruppo di annunci sia di almeno 250.000 persone, verificando che non ci sia sovrapposizione di pubblico. Qualora non dovessi raggiungere questo audience, accorpa due colonne in una o approfondisci la tua ricerca.

2) Ti consiglio di non investire meno di 10 euro giornalieri per adset con 3 differenti inserzioni. Prendendo il modello sopradescritto, il budget giornaliero necessario sarà di circa 50 euro (5 adset x 10 euro).

Conclusioni

Abbiamo visto un metodo pratico per targetizzare in modo performante i tuoi potenziali clienti attraverso Facebook nella fase di awareness. E tu? Utilizzi un metodo basato sugli interessi della tua target audience per la tua pubblicità sui Facebook? Scrivilo nei commenti!